Login

Pin It

Maschera di Roma
Rugantino

Rugantino maschera romanesca del teatro dei burattini. Rugantino impersona un particolare personaggio romanesco,
il bullo di Trastevere, svelto con le parole e con il cortello,

Il suo nome deriva da "ruganza", arroganza. Rugantino è una variazione locale della maschera del Capitano.
Rugantino rappresenta  il litigioso inconcludente, sempre  in mezzo ai guai per liti che provoca.
Prima Rugantino era  un gendarme.

Rugantino finisce sempre col prenderle sode.
La sua unica forza consiste nell'arroganza del linguaggio.
l suo costume, di colore rosso, è caratterizzato da calzoni corti, panciotto, alto bicorno, lunghe calze bianche a righe rosse e due coltelli alla cintura. Il Ghetanaccio, il più famoso burattinaio romano, fu popolare  particolarmente per le sue rappresentazioni che avevano come figura di spicco Rugantino, tutto ciò fa ipotizzare che le sue origini risalgano alla fine del 1700. 

Nel 1848 il 13 settembre Odoardo Zuccari, pubblicò su un foglio satirico  il personaggio di Rugantino con
questi versi :

«Cor cappello a du' pizzi, cor grugno lungo du' parmi, co' 'na scucchia rivortata 'nsù a uso de cucchiaro,
co' no' spadone che nun ce la po' quello der sor Radeschio, e co' le cianche come l'Arco de Pantano, se presenta,
Signori mia, Rugantino er duro, nato 'nsto piccolo castelluccio e cresciuto a forza de sventole, perché
ha avuto 'gni sempre er vizio de rugà e d'arilevacce»

Il primo Rugantino doveva essere la caricatura del gendarme e del capo dei briganti.
Il personaggio di Rugantino protagonista delle omonime commedie teatrali di Garinei e Giovannini (1962) e di Augusto Jandolo (1925)  e dell'omonimo film del 1973 diretto da Pasquale Festa Campanile.

Pin It

Commenti