Login

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva
 

Le risposte di Madre Teresa, Messaggi, Frasi, Preghiere di Madre Teresa

Il 17 - luglio del 1989 a Buapest, Madre Teresa di Calcutta rispondeva alle domande di padre Lush.

Messaggi di Madre Teresa di Calcutta
Lei viaggia molto in tutto il mondo, come vede la situazione mondiale.
Madre Teresa: «Oggi nel mondo ci sono molte difficoltà, incomprensioni, conflitti come in Libano, in Cina, in Russia, come ho sentito anche nel Kossova. lo non so quello che sta succedendo là, so soltanto quello che ho sentito e letto, ma prego Dio che venga la pace in tutto il mondo, e anche nel mio o albanese che ha sofferto tanto per secoli. Dunque, io e le mie sorelle preghiamo il buon Dio per la pace; faccio appello ovunque ci sono conflitti, incomprensioni, inquietudini che venga la pace per mezzo della preghiera, con Dio, che è la fonte della pace e dell'amore, per rispettare e amare tutti senza nessuna distinzione, come fratelli e sorelle.
Oggi ci sono molti problemi nel mondo, troppe ingiustizie, sofferenze, ma ci sono anche tante opere buone. Il mondo d'oggi vive, va avanti proprio per questo, perché c'è tanta gente innocente che soffre e così si unisce con Gesù Cristo per la salvezza del mondo».

«Il mondo, tutti, credenti o no, come abbiamo visto anche a Budapest e altrove, la stima e ama.
Perché?».
Madre Teresa: «lo credo che non stima ed ama solo me,l e mie sorelle, ma mediante noi Dio e i nostri poveri fra i più poveri».
«Un messaggio per iI nostro popolo albanese che ancora
oggi sta vivendo momenti difficili?».
Madre Teresa: «Sì, io porto sempre nel mio cuore il mio popolo albanese e prego Dio per la pace e il benessere, per futuro migliore.

Prego che la preghiera vi unisca con Dio e con il prossimo, con tutto il mondo
Desidero quanto prima visitare le mie sorelle nella nostra diocesi, a Shkupi e a Peja, per poter essere ancora insieme.
Sono sempre spiritualmente unita con voi. Che bello! Questo è il miracolo del Signore, il Suo amore che ci unisce.
Voglio salutare tutti con queste parole: lo vi amo, Dio vi ama! Dio vi benedica!».
Poi prese il mio libro degli appunti e di proprio pugno scrisse in lingua albanese questo messaggio:
«lo sempre prego Dio per il mio popolo albanese affinché la pace di Cristo venga in ogni casa, famiglia e in tutto il mondo. Pregate per me. Il Signore sia ci voi!».

Commenti

Potrebbero interessarti