Login

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva
 


scritta_buon_natale
Leggenda di Natale a Cresburg

 Cresburg è l'unico paese del mondo cristiano in cui le campane suonino la gloria della nascita del Redentore cinque minuti dopo la mezzanotte. Viveva a Cresburg una vecchina di oltre cent'anni: si chiamava Gret.
Una sera  era la sera del ventiquattro dicembre, nella piccola casa entrò improvvisamente la Morte: era passata dalla porta chiusa, silenziosamente
che stava sferruzzando lestamente, alzò gli occhi su lei: - E' ora? - chiese ansiosa.

E. ora, - rispose la Morte.
Aspetta ancora un poco, te ne prego -supplicò la vecchina.
Devo finire questa maglia di lana.

Quanto tempo occorre?
Gret diede un rapido sguardo al lavoro, fece un breve conto e rispose:
Due ore. Due ore mi bastano.
E troppo.
Ma io devo assolutamente finire la maglia. Tutti gli anni ne faccio una per il Bambino che nasce. E se non riesco a finirla, il Bambino avrà freddo.
Non senti che gelo?

Due ore di ritardo nell'ubbidire alle leggi di Dio -rispose gravemente la Morte, significano duecento anni di pene da scontarsi prima di raggiungere la pace divina.
La vecchina ebbe un moto di sgomento. Ma poi scosse il capo:
Non importa - rispose. - Il Bambino, senza maglia, soffrirebbe.
Duecento anni? Pazienza.
E continuò a sferruzzare veloce, mentre la Morte, in un angolo, attendeva. Mancavano pochi minuti alla mezzanotte, allorché Gret alzò il capo:  Sono pronta, disse alla Morte.
Uscirono insieme e s'incamminarono vicine sotto il cielo coperto di stelle. Troc, troc, faceva la falce, picchiando sulle scapole nude della Morte.
Sulla grande strada alberata dovettero fennarsi.

Circondato da un alone di luce bianchissima, avanzava il Bambino che si recava a Betlemme. La vecchina si inginocchiò, e, quando Egli le fu vicino, gli porse umilmente la maglia.
Gesù si fennò, guardò la Morte che attendeva ,poco discosto e chiese: - Dove andate?
A scontar duecento anni di pene per raggiungere la felicità eterna - rispose la vecchina.
Il Bambino la fece alzare e si rivolse alla Morte: -Vattene le disse. - L'accompagno io. La prese per mano e ritornò indietro sulla via percorsa, fino in Paradiso.
Poi riprese il cammino per andare a Betlemme: quando vi giunse era la mezzanotte e cinque minuti.

E' una leggenda popolare fiorita, come tante altre, intorno alla nascita di Gesù.
Commovente ti appare la figura di Gret, la povera vecchietta che è pronta a sacrificarsi per poter compiere il suo ultimo atto d'amore, prima di morire.
Osserva come il «troc, troc» della falce, sulle spalle della Morte, faccia rabbrividire e serva efficacemente a dare l'idea della scheletrica durezza di quest'ultima.
Quando appare il Divino Bambino, circondato da un alone fulgente, tutta la scena viene improvvisamente invasa dalla Sua luce; la cupa atmosfera di mestizia miracolosamente svanisce, dando luogo ad un'ondata di estasi serena. Gret se ne va per sempre dal mondo, ma non dovrà scontare alcuna pena perchè il Paradiso l'attende. Gesù stesso, preferendo giungere in ritardo
a Betlemme, fa premiare la di lei bontà.

Commenti

Potrebbero interessarti