Login

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 


La leggenda di San Bonifacio

Una leggenda risalente all' VIII secolo narra che San Bonifacio, partito dall'Inghilterra per convertire i popoli germani, abbatté a Geismar
una quercia sacra e si dice abbia offerto in sostituzione di essa al popolo offeso un giovane abete come il simbolo di pace.
Fu così che l'abete entrò negli usi di questi popoli, che da allora ebbero la consuetudine di onorarIo quale simbolo di lealtà e di vitalità imperitura.

L'albero natalizio è infatti ricordo dell 'albero della vita, il biblico albero sempre presente nelle antiche rappresentazioni sacre che descrivevano la vita di Adamo ed Eva nel Paradiso Terrestre, la loro caduta, la promessa della Redenzione.
Alcuni sostengono che con il suo fogliame, il tronco, i rami, la radice, l'albero rappresenti il cosmo e la sua armoniosa organizzazione.
Senza dubbio, è simbolo di rigenerazione della vita che si rinnova e non muore mai, del passato e dell'avvenire.

Secondo la mitologia nordica, all'origine della vita si trova un possente albero le cui radici abbracciano la terra e i cui ramì sostengono la volta del cielo. Nei villaggi della Foresta Nera, raccolta intorno ai suoi rami scintillanti di candeline, la gente eleva un canto melodico e grave intitolato "O Tannenbaum"

Giorgio Mancinelli

Commenti

Potrebbero interessarti