Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 


Antonello da Massina: pala di San Cassiano
Pala di San Cassiano
di Antonello da Messina

1475- 1476, parte centrale, la sola rimanente, composta
 di tre frammenti ricongiunti di cm 55, 5 x 35
( Santi Nicola e Maddalena ); di cm 115 x 63 ) ( la Madonna
col Bambino), di cm 56,8 x 35, 6 ( Santi
Domenico e Orsola) Vienna
Kunsthistorisches Museum


L'ambiente napoletano in cui si forma, nella bottega di Colantonio, Antonello da Messina (1430 -1479) è un ambiente nettamente fiammingo, in cui tutt'al più cominciano a circolare le idee che daranno vita, più tardi, al raffinato umanesimo letterario napoletano. Nei quadri di Antonello gli stessi oggetti occupano uno spazio e, occupandolo, lo definiscono. Ciò avviene  perchè Antonello ha costruito uno spazio prospettico, la cui vastità e profondità sono misurate dalla distribuzione delle cose rappresentate e dal degradare proporzionale delle grandezze con la distanza.
Ora, la prospettiva non è un fatto oggettivo che chiunque, purchè guardi la realtà senza pregiudizi, può constatare: è una concezione dello spazio con un'origine storica ben precisa e che, quando Antonello ha dipinto, aveva già avuto vasti e importanti sviluppi.

Commenti

Potrebbero interessarti