Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva
 

Giorgione_

Natività di Giorgione
Natività  circa il 1510

cm. 89 x 111,5 
National Gallery di Washington

Giorgione è nato a Castelfranco Veneto verso il 1478 ed morto giovane a Venezia, nel 1510.
Poche le notizie sicure della vita e delle opere.
Si dà per certo che studiasse con Giovanni Bellini; ma non fu questa la sola fonte della sua formazione, che certo non si compi attraverso il consueto tirocinio artigianale.
Gli scrittori del tempò lo descrivono come persona di varia cultura, amante della musica e della poesia: un gentiluomo-pittore.
La prima opera sicura, la Madonna in trono nel duomo di Castelfranco, è quasi certamente del 1505; l'ultima, gli affreschi esterni del Fondaco dei Tedeschi, del 1508; a questa data ha già accanto il suo grande discepolo, Tiziano.
L'attività che precede la Madonna di Caste!franco non è ancora ben definita: va ricercata in un insieme di dipinti dei primissimi anni del secolo, nei quali gli elementi del Bellini, del Carpaccio, di Antonello s'intrecciano con un'insolita sensibilità per la luce il colore.
Anche l' attività posteriore .al 1508 è ancora imprecisata, e va ricercata in una rosa di dipinti variamente attribuiti a Giorgione stesso, a Tiziano, a Sebastiano del Piombo, a Palma. Queste opere sono i prodotti del movimento che Giorgione ha suscitato e che, a cavallo del 1510, attrae nella sua orbita tutti i giovani di talento, arrivando ad incantare anche un maestro maturo e famoso come Giovanni Bellini.
È chiaro che Giorgione ha determinato una svolta radicale nel corso della pittura veneta e che questa svolta non cade in un punto morto, ma in un momento di pieno rigoglio: più precisamente, la svolta si produce nell'arte stessa di Giorgione, che all'inizio non diverge sensibilmente dalla linea belliniana e carpaccesca.