Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva
 

Frasi libri, Frasi dei libri, frasi celebri libri, frasi di libri,
Frasi libri famosi, frasi dai libri, citazioni libri, citazioni famose dei libri
frasi libro castelli di rabbia
FRASI LIBRI
CASTELLI DI RABBIA
Frasi e citazioni del Libro Castelli di Rabbia
Di Alessandro Baricco

Casa Editrice: Rizzoli
Genere: Romanzo

Autore: Alessandro Baricco
Prima edizione: 1991
Ambientazione: Europa del 1800

alessandro baricco frasi
Alessandro Baricco, Castelli di Rabbia

La musica è l'armonia dell'anima.

Alessandro Baricco, Castelli di Rabbia
Accadono cose che sono come domande.
Passa un minuto, oppure anni, e poi la vita risponde.

Alessandro Baricco, Castelli di Rabbia
come sarebbe bello dire 'per caso'? ..
Tu credi davvero che ci sia qualcosa che succede 'per caso'?

Alessandro Baricco, Castelli di Rabbia
Ma quando ti viene quella voglia di piangere pazzesca, che proprio ti strizza tutto, che non la riesci a fermare,
allora non c'è verso di spiaccicare una sola parola, non esce più niente, ti torna tutto indietro, tutto dentro, ingoiato da quei dannati singhiozzi, naufragato nel silenzio di quelle stupide lacrime. Maledizione. Con tutto quello che uno vorrebbe dire..E invece niente, non esce fuori niente.
Si può essere fatti peggio di così?

Alessandro Baricco, Castelli di Rabbia
I desideri sono la cosa più importante che abbiamo e non si può prenderli in giro più di tanto.
Così, alle volte, vale la pena di non dormire pur di stare dietro ad un proprio desiderio.
Si fa la schifezza e poi la si paga. E solo questo è davvero importante: che quando arriva il momento di pagare uno solo non pensi a scappare e stia lì, dignitosamente, a pagare.
Solo questo è importante.

Alessandro Baricco, Castelli di Rabbia
La sera, come tutte le sere, venne la sera.
Non c'è niente da fare: quella è una cosa che non guarda in faccia a nessuno. Succede e basta.
Non importa che razza di giorno arriva a spegnere.
Magari era stato un giorno eccezionale, ma non cambia nulla. Arriva e lo spegne. Amen. Così anche quella sera, come tutte le sere, venne sera.

Alessandro Baricco, Castelli di Rabbia
Ognuno ha il mondo che si merita. Io forse ho capito che il mio è questo qua. Ha di strano che è normale.

Alessandro Baricco, Castelli di Rabbia
La verità è che si vedono e si sentono e si toccano così tante cose..è come se ci portassimo dentro un vecchio narratore che per tutto il tempo continua a raccontarci una storia mai finita e ricca di mille particolari.
Lui racconta, non smette mai, e quella è vita.

Alessandro Baricco, Castelli di Rabbia
..quel che di bello c'è nella vita è sempre un segreto..per me è stato così..quelle che si sanno sono le cose normali, o le cose brutte, ma poi ci sono dei segreti, ed è lì che si va a nascondere la felicità..a me è successo così..sempre..

Alessandro Baricco, Castelli di Rabbia
C'erano cose che uno qualunque avrebbe tranquillamente guardato, magari ne sarebbe stato anche un po' colpito, magari si fermava anche un attimo, ma poi era in fondo una cosa come le altre, ordinatamente in fila come le altre.
Ma per lui quelle stesse cose erano prodigi, esplodevano come incantesimi, diventavano visioni.
Poteva essere la partenza di una corsa di cavalli, ma poteva anche essere semplicemente un improvviso colpo di vento, la risata sul volto di qualcuno, il bordo d'oro di un piatto, o un niente. 
La vita faceva una mossa: e la meraviglia si impadroniva di lui.


alessandro baricco frasi
Alessandro Baricco, Castelli di Rabbia

Perché è così che ti frega la vita. Ti piglia quando hai ancora l'anima addormentata e ti semina dentro n'immagine, o un odore, o un suono che poi non te li togli più. E quella lì era la felicità. Lo scopri dopo, quando è troppo tardi.
E già sei, per sempre, un esule: a migliaia di chilometri da quell'immagine, da quel suono, da quell'odore.
Alla deriva.

Alessandro Baricco, Castelli di Rabbia
Così fa il destino: potrebbe filar via invisibile e invece brucia dietro di sé, qua e là, alcuni istanti, fra i mille di una vita. Nella notte del ricordo, ardono quelli, disegnando la via di fuga della sorte. 
Fuochi solitari, buoni per darsi una ragione, una qualsiasi.

Alessandro Baricco, Castelli di Rabbia
Quando la gente ti dirà che hai sbagliato..e avrai errori dappertutto dietro alla schiena, fregatene. Ricordatene.
Devi fregartene. Tutte le bocce di cristallo che hai rotto erano solo vita..non sono quelli gli errori..quella è vita..e la vita vera magari è proprio quella che si spacca, quella vita su cento che alla fine si spacca..io questo l'ho capito, il mondo è pieno di gente che gira con in tasca le sue piccole biglie di vetro..le sue piccole tristi biglie infrangibili..

e allora tu non smetterla mai di soffiare nelle tue sfere di cristallo..sono belle, a me è piaciuto guardarle, per tutto il tempo che ti sono stato vicino..ci si vede dentro tanta di quella roba..é una cosa che ti mette l'allegria addosso..non smetterla mai..e se un giorno scoppieranno anche quella sarà vita, a modo suo..meravigliosa vita.

Alessandro Baricco, Castelli di Rabbia
La vita è sostanzialmente incoerente e la prevedibilità dei fatti una illusoria consolazione.

Alessandro Baricco, Castelli di Rabbia
La realtà ha una coerenza, illogica ma effettiva.

Alessandro Baricco, Castelli di Rabbia
Stava lì, come una candela accesa in un granaio che brucia.

Alessandro Baricco, Castelli di Rabbia
Semplicemente, senza che un solo angolo del suo volto si muovesse, e assolutamente in silenzio, iniziò a piangere, in quel modo che è un modo bellissimo, un segreto di pochi, piangono solo con gli occhi, come bicchieri pieni fino all'orlo di tristezza, e impassibili mentre quella goccia di troppo alla fine li vince e scivola giù dai bordi, seguita poi da mille altre, e immobili se ne stanno lì mentre gli cola addosso la loro minuta disfatta.