Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Pesciolino
La filastrocca del pesciolino
di Renzo Pezzani

La filastrocca che canta sul mare
il pescatore ch'è andato a pescare,
state a sentire percome e perché
è la più bella di quante ce n'è.
Pesca e ripesca, tirata la rete,
c'è un pesciolino che muore di sete;
e se potesse gridare, parlare,
direbbe subito: - Buttatemi in mare.
Il mare è grande, io sono piccino
ed ho la casa sul fondo marino;
e la mia mamma col cuore affannato
chiede allo squalo: -. - L'avete incontrato
un pesciolino vestito di nuovo,
che solo ieri s'è schiuso dall'uovo?
- L'avete visto - domanda al delfino,
- il mio figlio/etto passare di qui:
un pesciolino così e così,
che per trovarne un compagno nel mare
più di mill'anni si deve girare
Esce la luna e la mamma le chiede:
- O luna, guarda se intorno si vede
quel pesciolino di cuore contento,
che in mezzo al mare è un puntino d'argento.
Dice la luna: - Già preso nella rete,
ne vedo uno che muore di sete;
e dentro al mare i puntini d'argento
come contarli? Ce n'è un firmamento.
Oh, pescatore, ridammi la vita!
Di pesciolini c'è l'onda gremita
e un pesciolino di meno o di più
non ti fa ricco; ributtami giù!
Un pesciolino tornato nel mare
non si sa mai cosa può diventare:
un balenotto? un pesce martello?
forse il delfino che segue il battello,
il pesce rondine, il pesce luna ...
Se poi incontra la buona fortuna
può diventare una stella del mare,
una di quelle stelline che, spente,
anche i bambini le sanno trovare
sopra le rive del continente.


(da «Filastrocche e indovinelli»)

Commenti

Potrebbero interessarti