Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Libro primo
Favola di Fedro
La pecora, il cane e il lupo

Soglion del male che fanno pagar la pena i bugiardi.

Un imbroglione di cane cita la pecora. In prestito
le diede un pane, sostiene: che glielo restituisca.
Chiamato per testimonio: «Non gliene deve uno solo»,
afferma il lupo, e lo giura, «ma dieci». Per quella falsa
testimonianza la pecora è condannata: bisogna
che paghi ciò che non deve. Non molto dopo, caduto
scorge la bestia ai due denti il lupo in un trabocchetto.
«Dal cielo tale compenso è dato» dice «alla frode»,


Ovis canis et lupus
Solent mendaces luere poenas malefici.

Calumniator ab ove cum peteret canis,
quem commendasse panem se contenderet,
lupus, citatus testis, non unum modo
deberi dixit, verum adfirmavit decem.
Ovis, damnata falso testimonio,
quod non debebat, solvit. Post paucos dies
bidens iacentem in fovea conspexit lupum.
«Haec»inquit «merces fraudis a superis datur.»