Login

Valutazione attuale: 3 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella inattivaStella inattiva
 

Favola di Esopo
L'uomo morsicato da una formica ed Ermes

C'era una volta un tale che, avendo veduto affondare una nave con tutto l'equipaggio, asseriva che gli dèi sono ingiusti nei loro giudizi, perchè, a causa di un solo passeggero empio, erano morti, insieme con lui, anche degli innocenti.
Il luogo dove egli si trovava era pieno di formiche; per caso, una di esse , proprio mentre egli stava così parlando, gli diede un morso; ed egli per esser stato pizzicato da una sola le schiacciò sotto i piedi tutte quante.
Gli apparve allora dinnanzi Ermes, che, toccandolo con la sua verga, gli disse:
E allora, non vogliamo darglielo agli dèi, il permesso di giudicare gli uomini con lo stesso criterio che tu usi per le formiche?

Nessuno imprechi contro gli dei quando capita una disgrazia, ma rifletta piuttosto ai propri peccati.
Favole sui peccati

Leggi le Favole di Esopo

Commenti

Potrebbero interessarti