Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Favola di Esopo
Il debitore ateniese

Ad Atene, un debitore, a cui era stato ingiunto dal creditore di pagare il suo debito, sulle prime lo pregò di concedergli una dilazione, dichiarando che si trovava in cattive acque. 
Non riuscì però a convincerlo; e allora gli portò una scrofa, l’unica che possedeva, e, in sua presenza, la mise in vendita. 

Gli si avvicinò un compratore, chiedendo se quella era una scrofa che figliava, e lui l’assicurò che non solo figliava, ma presentava anche una particolarità straordinaria: alla stagione dei Misteri figliava femmine, e per le Panatenee, maschi.
A questo discorso, l’ascoltatore rimase a bocca aperta.
Ma il creditore soggiunse: E perché ti meravigli?
Questa è una scrofa che, per le Dionisiache, ti figlia anche dei Capretti.

Questa favola ci mostra come molti, per il proprio interesse, giurino senza esitare le più inverosimili falsità.

Misteri eleusini, feste in onore di Dèmetra, si celebravano in settembre-ottobre

Leggi le favole di Esopo