Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Canzone popolare  
Se n'ha venute lu giuveddì sante

Se n'ha venute lu giuveddì sante,
Marie va 'mmantata chi lu mante,
se n'ha venute lu vanardì sere,
Marie va 'mmantata chi lu vele.

«Che fai, Maria, nghe spette na spere?»
«Spette la nove de lu mio figliole.» 
«La nove del tuo figliole aspetta pure, 
monti Cavario l'abbiamo lassato;
corona d'ore j ha stati levate,
quello di spillo gli ha state impiccate.»

E la madonna si missò in cammine,
li gocce di lu sangue l'incuntreve,
si li recujeve e poi se li beveve:
«Quest'è lu sangua de lu mio figliole».

E la madonna si missò in cammine,
'ncuntrò una vecchiarella vicchiarì:
«O vicchiarella vecchia e vicchiarina,
fuscilo viste lu mio figliole?».

E la madonna si missò in cammine,
'ncuntrò nu mastro chi chiodi facé:
«Dio vi benedice l'arta vostre,
pe chi li fate quesse sante chiode?».
«Noi li farem pe une che si chiame Die,
lu fije di la vergine Marie.»

«E ni facite grossi e ni penciose,
ch'ha da passà li carne preziose.»
«A noi, Marie, ci ha state recumannati,
più grosse e più pinciose li fareme
che più dinare noi guadagneremo;»
E la madonna gli alzò nu dite:
«Nghe 'ssi dinare non ve ci arricchirete».

E la madonne si missò in cammine,
'ncuntrò nu mastro chi croci facé:
«Dio vi benedica l'arta vostre,
pe chi li fate quesse sante croce?».
«Noi li farem pe une che si chiama Die,
lu fije di la vergine Marie.»

«E ni facete grosse e ni pesante,
ch'ha da passà li spalle leggendate.»
«A noi, Marie, ci ha state recumannate,
più grosse e più pisante li faremo
ca più dinare noi guadagneremo.»
E la madonne gli alzò nu dite:
«Nghe 'ssi dinarenon ve ci arricchirete».

E quandi arrive sulla santa porte
pije na pietra, bussacila forte.
«Chi è, chi è che busse a le mie porte?»
«Aprimi, figlio, ca son matra vostre.»
«o mamma, mamma, non ti posso aprire,
stengo chivato li mane e le piede.»

« O mamma, mamma, tante che ci hai venuti,
darmi una goccia d'acqua, se ce l'hai.»
«E s'ha seccate fonte e funtanelle,
non tingo conche pi 'ndartila a prende.»

E mentre li giudee sente quelle
'mmannisce 'cete e fiele e glilu deve:
«Beveta quesse si ci avete sete».

«O mamma mamma, chi m'avete date?
A poche a poche micele lu fiate.»
«O figlio figlio, non so state je,
ha stata li giudeè che ti ha tradito.»

E mentre li giudee sente quelli
pija la mamma, 'ncumincia a bastunà.
«E fatene de me quel che volete,
la mia mamma non me la tocchete;
e fate ne de me quel che ve pare,
la mia mamma non mi la toccare.»

Commenti

Potrebbero interessarti