Login

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

covoni
Canzoni popolari

Canto di minaccia del vento ai pigri
del popolo teleuto

Alberi dalle male radici
Voglio colpire, io, il vento!
Voglio muggire, voglio fischiare!
I mucchi di fieno di oggi
Voglio disperdere, io, il vento!
Voglio muggire, voglio fischiare!

Le cataste male erette
Voglio sollevare, io, il vento!
Voglio muggire, voglio fischiare!
 
I covoni di fieno scoperti
Voglio bagnare, io, il vento!
Voglio muggire, voglio fischiare

Le case non completamente coperte
Voglio distruggere, io, il vento!
Voglio muggire, voglio fischiare!

Il fieno raccolto nel fienile
Voglio disperdere, io, il vento
Voglio muggire, voglio fischiare!

Il fuoco che arde sulla strada,
Voglio che la sua fiamma vacilli, io, il vento
Voglio muggire, voglio fischiare!


Le case con cattivo fumaiolo
Voglio scuotere, io, il vento!
Voglio muggire, voglio fischiare!

Il contadino che non pensa,
Lo voglio far pensare, io, il vento!
Voglio muggire, voglio fischiare!

Il cattivo dormiglione
Voglio svegliare, io il vento!
Voglio  muggire, voglio fischiare!



Vigoroso e di notevole effetto è questo canto popolare dei Teleuti, abitanti della Siberia meridionale.
Il tono minaccioso è potenziato dal ripetersi ad ogni strofa del verso finale, che esprime con ritmo incalzante, ossessionante, l'implacabile desiderio di distruzione di questa forza naturale, la cui inesorabile Violenza
Si manifesta nella sterminata pianura russa.
.

Commenti

Potrebbero interessarti