Login

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Tradurre in tedesco versi di Gabriele d'Annunzio è compito
straordinariamente difficile e forse anche ingrato.
Infatti d'Annunzio, in massima parte, non attinge la sua ispirazione lirica dalla
sua materia, e neppure da pensieri o idee sorprendenti: la sua
fonte è invece prevalentemente la lingua stessa, quella lingua toscana
che egli ama e della quale si inebria, per maneggiarla poi con
tutta la raffinata sollecitudine di un sensibile estimatore.
Essenziali, nei suoi versi, sono quasi sempre i valori formali:
ovvero proprio quello che in traduzione è più difficile da salvare, e che

talvolta è possibile solo in parte.
È assolutamente impossibile rendere in una lingua straniera
l'armonia di una strofe italiana laboriosamente meditata, i cui
valori metrici e sonori sono il frutto di un delicatissimo equilibrio.

Aforismi di Hermann Hesse

Chi abbia un qualche rapporto con Michelangelo, deve assolutamente
conoscere le sue poesie. Anche se non faranno la stessa
impressione delle altre sue opere, perché hanno una connotazione
temporale molto più forte, tuttavia se ne ricava sempre, più diluita
e ricca di sfumature, quella sconcertante impressione che si prova
davanti alle grandi opere di Leonardo.

Aforismi di Hermann Hesse

La città di Firenze, sin dall'antichità, era incredibilmente ricca
di buffoni, mattacchioni e burloni, e ancor oggi da nessuna parte,
in Italia, si sentono tante battute scherzose, epiteti ingiuriosi,
discorsi mordaci e giochi di parole, come in questa città.
Ed è un bene che gli stranieri non li capiscano tutti.

Aforismi di Hermann Hesse

Venezia è italiana solo per metà. Occorre trafficare con i pescatori delle isole
e sentire, a sera, le ragazze di Cannaregio che cantano in dialetto,
per convincersi definitivamente di quanto Venezia

sia una cosa a sé. Allora si avverte la segregazione di questa
città insulare e si sente come il fulcro del suo sviluppo fosse orientato
verso il mare, verso Oriente.

Aforismi di Hermann Hesse

Gli uomini davvero profondi e essenziali all'inizio sono stati
spesso tacciati di pazzia: non manca certo la gente per cui anime
siffatte saranno sempre una cosa incomprensibile e pazzesca. Ma
se si osserva con cuore puro la vita di un grande uomo, questi ci
parrà subito simile ad un torrente che si precipita fuori da una
gola, al grido appassionato di tutta l'umanità. Perché in verità una
vita così è sempre un sogno in sembianze di persona, la materializzazione
della nostalgia e della brama d'eternità della terra tutta,

le cui creature dalla vita fugace cercano sempre di collegare la loro
sorte a quella delle stelle eterne.

Aforismi di Hermann Hesse

La maledizione della scienza moderna sta nel fatto che ciascuno
lavora pro domo sua, raccoglie elementi e lascia che il popolo
muoia di fame. La maggior parte dei nostri giovani studiosi di
lettere romanze, ad esempio, preferisce scrivere due volumi su
un'antica forma di genitivo che tradurci una bella novella o
leggenda di epoca antica, come succedeva in passato.

Clicca qui per tornare all'indice degli aforismi per AUTORE
Clicca qui per tornare all'indice degli aforismi per ARGOMENTO

Commenti

Potrebbero interessarti