Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Poeti Emergenti -
Poesia di Gabriele -

Rosso  venexiano -


Se
il mio male è un lavoro
per la  vita mia, tutto fila  là! 
L'essere o non essere
illumina  la mente umana
per accettare o meno
la disabile vita. Meglio sarà
un lavoro  per la vita  o,
una vita per il lavoro.
Aah Dio!
Dammi qualcosa da amare
con tutti  i dolori io m'involo
in giostre d'effluvii arie fiaschi
d'eventi tassati  buggera chi
nel solito casino si decolora 
il rosso del cuore  che scorre
rosso venexiano nell'anima.
Brilla d'emozioni  è pura
all'origine onice di pietra atea
della vita tutto svanisce
alla dopamina pian piano
la levodopa il sentimento
sminuisce
di giorno  alla luce diminuisce
della sera  senza sosta
bene!  nel male la  notte
assiduo  arduo mi lavora
a tre turni usura a tempo
indeterminato  logora.
Ooh Cristo!!
Commuovi l'ardire, con le armi
ci fai amare spiedini in carne
di una scacchiera rovente
in cielo vedi!  ci  si divora 
senza fuoco scintille dilava
in  terra  scende tra  rocce
vulcaniche disegna la disgrazia
sulfurea cenere condensata
in un gioco spento nel tempo
disgregante nel cuore atropo.
Dolce poeta per l'anima
provata che vuole vivere
apri con la tua poesia 
i fogli vuoti  del suo
libro  cuore.
Scrivici  graffiti
con mani di fata
emozioni  d'amore.
In dolci aggettivi come
le mie parole tristi
imbranate di fantasia
son rugiade poetiche
strofe della felicità.

Potrebbero interessarti