Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva
 
Pin It

Wassily Kandinsky
Poesia di  Barbara Guest

Dalla finestra di Kandisky 

Sul davanzale un enorme vaso di gerani
le tendine si scostano
quel che si vede dalla finestra di Kandinsky.
Il parco mostra scarso interesse per la storia di Kandinsky
questi edifici non dicono molto sul primo periodo della sua vita,
il riflesso di lui visto dalla finestra
intento ai preparativi per l'esilio
l'importanza del colore dei gerani.
Separazioni, progetti futuri
è destino che avvengano cambiamenti eccezionali,
riorganizzerà le decisioni spaziali
il geranio sparisce, come sarebbe scomparsa una persona.
L'appartamento che si affaccia su di una Piazza
un'ultima occhiata alla Russia
sparisce l'occhiata intima di chi conosce gli strumenti.
A Union Square le tendine sono chiuse
ci accolgono le diagonali, quelle curve e quelle acute verticali
da città di cui ci ha insegnato i movimenti residui.
La pennellata di un bianco difficile trova una via di fuga
la tela è pulita, pura e violenta
con un ritmo d'esilio nelle vene,

Abbiamo balconi simili, misure
proporzioni d'ingresso, maniglie asfodeli
come quel che vedeva Kandinsky dalla finestra
una distanza alla fine della strada.


THE VIEW  FROM KANDINSKY'S  WINDOW

An over large pot of geraniums on the ledge
the curtains part
a view from Kandinsky's window.

The park shows little concem with Kandinsky's history
these buildings are brief about bis early lite,
reflections of him seen from the window
busy with preparations for exile
the relevance of the geranium color.

Partings, future projects
exceptional changes are meant to occur,
he will rearrange spatial decisions
the geranium disappears, so shall a person.

His apartment looking down on a Square
the last peek of Russia
an intimate one knowing equipment vanishes.

At Union Square the curtains are drawn
diagonals greet us, those curves and sharp city
verticals he taught us their residual movements.

The stroke of difficult white finds an exit
the canvas is clean, pure and violent
a rhythm of exile in its vein,

We have similar balconies, scale
degrees of ingress, door knobs daffodils
like Kandinsky's view from his window
distance at the street end.

Pin It

Commenti

Potrebbero interessarti